• Di Biase - Ronchetti
  • Di Biase - Ronchetti
  • Di Biase - Ronchetti

News

Lavoro - Dimissioni telematiche

Dal 12 marzo 2016 le dimissioni volontarie e la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro dovranno essere effettuate in modalità esclusivamente telematiche, tramite una procedura semplice e sicura.

Nell'intendimento delle nuove disposizioni del Jobs Act vi è la volontà di tutelare i lavoratori, contrastando la pratica illecita delle “dimissioni in bianco”  con delle norme chiare e moderne.

Il lavoratore, quindi, può procedere personalmente, dotandosi del PIN INPS dispositivo, oppure, per mezzo dei soggetti abilitati: patronati, organizzazioni sindacali, commissioni di certificazione ed enti bilaterali. I soggetti abilitati devono essere registrati come "Operatori" sul portale "cliclavoro" per poter accedere alla procedura.

Durante la compilazione del modello telematico saranno richiesti alcuni dati anagrafici. Per i rapporti di lavoro avviati a partire dal 2008 si recupereranno automaticamente i dati relativi alla comunicazione obbligatoria di avvio/proroga/trasformazione o rettifica più recente. Mentre, per i rapporti instaurati prima del 2008, si dovranno indicare alcuni dati del datore, in particolare il codice fiscale, il comune della sede di lavoro e l’indirizzo email o PEC .

Il sistema informatico invierà automaticamente il modello telematico compilato al datore di lavoro - all’indirizzo mail o PEC indicato nella fase di compilazione – e alla Direzione territoriale competente.

Sul sito ministeriale è, comunque, possibile consultare una guida per la compilazione delle dimissioni secondo la nuova procedura.